lunedì 18 giugno 2012

L'apparizione della Madonna

Sapevo che non avrei resistito. L'idea di sapere Madonna in vacanza a Firenze, il fatto di avere visto sue foto mentre in Vespa gira per le vie del centro, la consapevolezza che è lì che girerà il nuovo video sono stati motivi fin troppo convincenti per spingermi a fuggire da Milano alla ricerca di un miracolo. Che è accaduto. Mancavo da Firenze da tanti, troppi anni e ribadisco il concetto che sia forse la più bella città d'Italia: perfetta in ogni particolare, vivibile e viva. E' stato divertente, sin dal mio arrivo in città, notare interi gruppi di ragazzi di certo superstiti dal concerto della sera prima gironzolare per le strade accanendosi contro le vetrine dei negozi per l'autoconvinzione che lì dentro vi fosse Madonna a fare shopping. Nel giro di qualche ora si è formata una calca di centinaia e centinaia di persone di fronte ad una nota boutique del centro con tanto di scene di isterismo dovute ad improvvise ed irreali apparizioni mariane (il sole ed il caldo aiutano) salvo poi scoprire che la Ciccone fosse ancora bella addormentata nel suo hotel. 

MDNA leaving the hotel
Al St.Regis ho vissuto l'esperienza che mi mancava da secoli: quella di rivivere le scene di fanatismo tipiche degli anni '90 ma con un pubblico diciamo un pò.. cresciuto. E' stato piuttosto commovente: eravamo davvero una marea sotto l'hotel, a guardare verso l'alto (certo, si parla di Madonna...) per vedere quando le finestre della sua camera si sarebbero aperte; ognuno condivideva, nell'attesa, le proprie esperienza madonnare, le follie di una vita e per qualche ora siamo tornati tutti un pò bambini. Poi il caos. Totale. Gigantesche automobili nere si appostano davanti all'ingresso dell'hotel compiendo manovre assurde pur di ridurre i centimetri che avrebbero separato la portiera del veicolo dalla porta girevole del St.Regis. 

fans waiting for Madonna
Ognuno cerca di guadagnarsi un posto in quell'unico centimetro quadrato rimasto a disposizione tra l'auto e l'hotel per vedersi compiere il "miracolo". Madonna appare nella hall dell'hotel: noi la vediamo da dietro le vetrate e la follia scatta. Grida, isterismi.. e lei che con un sorriso beffardo si spinge oltre la barriera che la separa dal suo popolo abbassando lo sguardo ed infilandosi in auto. Senza un saluto, niente. Quale il miracolo? Che tuttavia siamo stati tutti contenti. Che di Madonna amiamo proprio questo: il suo essere irraggiungibile e tremendamente stronza. Due secondi e.. stop. Lo spettacolo è finito. 

Rocco Ciccone
Con un sorriso che mi andava da orecchio a orecchio mi sono diretto verso la stazione poiché da lì a poco mi attendeva il treno e se non avessi prestato attenzione sarei stato investito da.. Madonna. Già. Per uno strano gioco del destino io e la sua auto ci siamo incrociati nuovamente non molto distanti dall'hotel mentre stavo attraversando la strada rischiando di essere travolto dal suo suv targato "VOGUE" (giuro). Scampato alla morte: un miracolo della Madonna.

opening windows on MDNA's room

Nessun commento:

Posta un commento