sabato 14 luglio 2012

Un anno di Cyndi e Take That

Due miti (anzi sei a dire il vero) quasi in un sol colpo: due piccioni con una fava (in questo caso Milano). E' passato esattamente un anno da quando Milano è stata graziata dall'arrivo musicale live di Cyndi Lauper e dei Take That al gran completo. Prima l'una e poi gli altri, Milano è diventata ancora una volta (non che ce ne sia bisogno di ricordarlo) la capitale della musica regalandoci alcuni fra i più bei spettacoli cui abbia mai assistito.
Cyndi Lauper live in Milan
Cyndi Lauper mancava dall'Italia da decenni e la sua performance nella cornice dell'Arena Civica è stata così memorabile da provare ancora oggi, al pensiero, la pelle d'oca. Lei che col suo blues, il "Memphis Blues", ha incantato i presenti con una voce in grado di interpretare e vivere i più disparati generi musicali, dalla dance alle ballad, dal blues appunto, al jazz, senza mai una sbavatura, senza mai risultare inadeguata: sempre perfetta, sempre emozionante. 


Cyndi è una grande: con la sua ironia sa catturare il pubblico, domina il palco come fosse una trottola impazzita; energia da vendere, emozione che scaturisce dall'aderenza del suo vissuto a ciò che canta. Quella sera, davvero, tutte le ragazze si sono divertite..
Passa la notte ed arriva il giorno dei Take That a San Siro: già avevo avuto la fortuna di vederli in concerto qualche anno prima ma senza Robbie e.. bé, ora posso affermare che una certa differenza c'è.

Take That live in san Siro, Milan
Robbie Williams e i Take That hanno proposto il più grande show al quale abbia mai assistito: un allestimento talmente gigante che, in confronto, un concerto di Madonna pare quello di Raul Casadei. Non solo gli occhi hanno goduto ma anche e soprattutto le orecchie: già, perché i Fab5 non sono solo belli ma anche e soprattutto bravissimi. 


Il "Progress Tour" è stata una bellissima esperienza di vita che mi, ci ha guidati alla riscoperta delle emozioni, dal passato al presente.. come vuole il progresso, appunto. W la musica.
Take That live in San Siro, Milan

Nessun commento:

Posta un commento