lunedì 31 dicembre 2012

Un anno "inedito"

Terminato ed iniziato in modo del tutto "inedito". Nel vero senso della parola. Se l'anno che se ne sta andando è stato costellato di soddisfazioni, delusioni, promesse non mantenute e sogni inaspettatamente realizzati, l'unica costante che ha accompagnato ogni mia esperienza, sensazione, idea è stata e rimane la musica. Il Capodanno dello scorso anno l'ho trascorso a Roma ma non tra classici monumenti quanto insieme a pilastri della nostra Musica, a persone che sanno cosa significhi lavorare per i propri ideali tramutandoli in arte. 

Laura Pausini, Paola & Chiara e Syria on stage
Laura Pausini ed il suo "Inedito World Tour", ma soprattutto l'esperienza di 12 ore di backstage vissute attraverso ciò che meglio so fare, fotografando. Ore che hanno dato forma ad un evento per me tanto importante quanto non definibile intimamente parlando per la mole di sensazioni, speranze, idee che sono nate dal contatto con la musica ed il confronto con persone che mi hanno permesso di essere chi sono, capendomi meglio e comprendendo il valore del bello, del talento: Paola & Chiara.

Laura Pausini on stage
Le 4 ore di concerto, le attese in camerino, il brindisi dietro al palco e la festa dopo lo show: tutto con un solo filo conduttore, il sorriso. Anche e soprattutto quello di Laura Pausini, Persona ancor più che artista, donna che sa farti sentire speciale a prescindere da chi tu sia e faccia.

Laura Pausini on stage
Basta fare quel che sei."Ho adorato vederti cantare "Tra te e il mare" sotto il mio palco, prima!" mi ha detto Laura raggiungendo il backstage dopo lo spettacolo. In quel momento mi ha fatto sentire fortunato. Ed è questa consapevolezza ad essere stata la mia prerogativa in ogni singolo pensiero di questo anno che si sta concludendo, ed è quella che con tutte le mie forze voglio sia il punto fermo attorno al quale far girare i miei pensieri nei mesi a venire.

me & Laura Pausini
Laura Pausini backstage

Nessun commento:

Posta un commento