lunedì 16 febbraio 2015

Perché Sanremo è.. di più.

Lo spot recita "Perché Sanremo è Sanremo". Ma condivido solo in parte queste parole. Sanremo, vissuto dal dentro, prendendone parte in ogni sua sfumatura, è molto più di un nome, di un concetto. E' un'esperienza, certo, ma più forte ed intensa di quanto il termine possa evocare. 

Arisa, Carlo Conti, Emma, Rocio
L'accesso alla sala stampa dell'Ariston è, per chi come me è cresciuto a pane e Festival, come varcare le porte del Paradiso: ti ritrovi lì, a far tuo un luogo che diventa casa per una settimana, a condividere sorrisi, aspettative, immagini con colleghi illustri e meno, giornalisti, stagisti, addetti stampa, Artisti ed ogni altra forma professionale che possa dare un contributo alla parola Arte. 


Non capisci cosa Sanremo voglia dire finché non lo vivi: solo prendendo parte al circo che il Festival imbastisce ti capaciti di come 24 ore siano pochissime a gestire tutto l'universo che la kermesse comporta, istituisce. 

Malika Ayane
Presenziare alle conferenze stampa, con un sussulto al cuore ogni qualvolta il cellulare ti notifica una mail di mamma Rai che ti segnala il programma della giornata, è come assistere alla creazione di un film a velocità record: tempo di scattare un photocall con l'ospite del momento che, in pochi minuti, a centinaia stanno già animando web e stampa con filmati, racconti, riflessioni circa quello che è appena avvenuto e che, anzi, è ancora in corso d'opera. E tu ne fai parte. 

Irene Grandi
Sei presente in ogni nota riguardante il Festival, circa tutto ciò che almeno per una settimana fa sognare l'Italia consentendoci di dimenticare i problemi. Il Festival, dal suo interno, ti impedisce di pensare al fatto che possa esistere anche la tua "vecchia" vita al di fuori della città dei fiori: non ne hai il tempo perché è tutto così veloce e sorprendentemente bello da non concedere al cervello il lusso di preoccuparsi. Nemmeno delle 2, 3 ore di sonno consentite a notte. 

Raf
Nek
Fai fatica, certo, ma l'adrenalina e l'entusiasmo che scaturiscono dalla musica che ascolti una volta dentro l'Ariston son un rimedio molto più forte ed efficace di qualsiasi sostanza stupefacente: sei al Festival, respiri l'odore dei fiori dentro al Teatro Ariston e mentre scatti la sequenza di Artisti di cui ascolti dal vivo le esibizioni puoi anche permetterti il lusso di criticarne il look, proprio come faresti ed hai sempre fatto dal divano di casa. 

Albano & Romina
Solo che sei lì, e quando sul palco assisti alla reunion di Albano e Romina capisci che da casa sarebbe impossibile ascoltare il tuo stesso cuore battere così forte. Sanremo è Sanremo, certo. Per me è anche amore perché rappresenta tutto quello che amo nella sua forma più perfetta: è musica, è bellezza, è amicizia, è condivisione.

con Emma in sala stampa
Carlo Conti e Arisa
Il Volo
Grazia di Michele & Mauro Coruzzi
Nina Zilli
Malika Ayane
Chiara 
Giovanni Caccamo e Caterina Caselli

Nek

Lorenzo Fragola
Alex Britti
Tiziano Ferro
Dear Jack
Anna Tatangelo 

Nessun commento:

Posta un commento