sabato 21 dicembre 2013

Il Natale al tempo degli anni '80

Eppure quando ero piccolo Valeria Marini non esisteva ancora. Almeno nelle mie fantasie. Non esisteva nei magazine che hanno popolato la mia crescita: "Cioè", "Mattissimo", "Il Monello", ecc. Invece ieri sera, sul palcoscenico di Brescia, eccola rossa come Jessica Rabbit "presentare" il festival "80 Voglia di Christmas", evento dedicato ai fanatici dei favolosi anni Ottanta

Valeria Marini
Nonostante per la Valeria nazionale gli Ottanta siano stati una "fantastica annata", quel decennio ha indelebilmente segnato il percorso musicale di ogni artista venuto nei decenni successivi e di quelli che verranno. 

Tracy Spencer
Lo dimostra il successo perenne di brani quali "Run to me" di Tracy Spencer, indiscussa protagonista della serata canora bresciana, icona della dance che per la Marini è diventata, però, "La regina del rock". 

Scialpi
E ancora Scialpi, che con "Pregherò" è riuscito pure a commuovere qualcuno tra i presenti -tracce di lacrime sul suo di viso sarebbero impossibili da pervenire data la recente "stiratura"-, o Den Harrow che a suon di steroidi e disco dance ha scatenato i fans accorsi sotto al palco. 

Den Harrow
Gli anni Ottanta, insomma, hanno un grande potere: quello di farci ritrovare teenager in un istante, di farci ridere con una genuinità di fondo impossibile da replicare per chi, suo malgrado, non ha avuto la fortuna di nascere in quell' "annata".


Alberto Camerini
Tracy Spencer
Tracy Spencer
Ivan Cattaneo 
Valeria Marini
Scialpi
Tracy Spencer
Paolo Ruffini & Valeria Marini
Scialpi
Paolo Ruffini

1 commento:

  1. penosa e ripetitiva la MARINI, con movenze ed ammiccamenti pseudo erotici da far vergognare attricette di films porno!!!! roba da avanspettacolo da dopoguerra. VERAMENTE VERGOGNOSA!!!!!! NON PARLIAMO DI IVAN CATTANEO E SCIALPI.................RUDERI MAL RESTAURATI!!!!!

    RispondiElimina